fbpx

Perché usare i Social Media? 
Ed eventualmente… cosa, quanto e quando postare? 

In tanti anni di consulenza, soprattutto a PMI, start-up e istituzioni con progetti di ricerca e prodotti strettamente legati all’innovazione e alla tecnologia, queste sono sempre state le prime e più ricorrenti domande che mi sono sentita fare.

Di solito la mia risposta era “da manuale”: non esiste una regola valida in assoluto (ed è così in effetti), dipende dall’audience e dagli obiettivi che si vogliono raggiungere e, perché no, dalle risorse (economiche e temporali) che si hanno a disposizione.

Tuttavia, stanca di vedere i volti disillusi di clienti e allievi, ho iniziato a pensare e ripensare a come poter creare uno strumento in grado di fornire suggerimenti pratici, spunti di riflessione e linee guida, su cui poi ovviamente si applicheranno tutte le personalizzazioni del caso (qui sì in base all’obiettivo, al target, ecc.).

Facebook Content Model: qualche tips

Premesso che mi rivolgo in questo caso prevalentemente a chi si occupa di innovazione/tecnologia e desidera dare visibilità ai propri progetti, sia a livello di ricerca che a livello di prodotti e/o servizi, ecco una parte del mio Social Media Content Model (qui applicato a Facebook… iniziamo da questo canale visto che è il più utilizzato in Italia e nel mondo). Come tutti gli strumenti per pianificare, anche questo non vuole essere assolutamente una “griglia rigida”, ma solo una serie di suggerimenti che possano risultare comodi anche come check-list.

COSA postare

Credo che in questo settore ci siano un’infinità di contenuti, testuali, ma non solo. Pensiamo, ad esempio, alla possibilità di dare voce a chi si occupa dei progetti di ricerca o al CTO tramite brevi video-interviste, ma anche storytelling di talk, eventi, convegni tramite immagini e keywords…

Facebook Content Model di Laura Nacci

Grazie a Castiglioni1976 per la creatività dell’infografica
(Versione_02 del 4 marzo 2018)

QUANTO postare

Sono convinta che un buon piano editoriale semplifichi parecchio il lavoro e aiuti a rispondere alla fatidica domanda “quanti post devo fare ogni settimana?”. Una volta fatto il check dei contenuti all’interno del Facebook Content Model, verrà automatico stabilire quanto pubblicare indicativamente ogni giorno (eh sì, mi spiace, 2 o 3 post a settimana, soprattutto alla luce degli ultimi aggiornamenti dell’algoritmo, sono un po’ pochini).

QUANDO postare

Se vi state chiedendo a che ora sia meglio pubblicare sulla vostra fan page, il consiglio è di selezionare le due o tre fasce orarie con più accessi. Come si ricava questo dato? Basta andare negli insights della pagina alla voce “post”. Qui avrete una media degli accessi dell’ultima settimana e, passando col mouse sui singoli giorni, il dettaglio day by day.

insights post facebook

Altro aspetto importante per chi vuole utilizzare i Social Media ma opera in ambiti di ricerca o di produzione estremamente tecnici è la “forma”, lo stile, la scrittura stessa dei post: come trasformare un testo, normalmente fruibile solo da una nicchia di esperti del settore, in qualcosa di interessante per un pubblico, targettizzato sì, ma più ampio possibile. Il tutto senza perdere di vista il valore scientifico, senza banalizzazioni o “divulgazioni di massa”.

Questo però, ve lo racconto nel prossimo post. 🙂

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *